Keep calm e fate attenzione: OpenID e OAuth sono vulnerabili

Keep calm e fate attenzione: OpenID e OAuth sono vulnerabili

Solo un paio di settimane dopo il preoccupante bug conosciuto come Heartbleed, un utente di Internet come me e voi ha scoperto una nuova e a quanto pare diffusa vulnerabilità, anche questa non facile da  risolvere. Si tratta del bug “Covert redirect”, scoperto di recente da Wang Jing, uno dottorando in matematica presso la Nanyang Technological University di Singapore. Il problema è stato riscontrato all’interno dei popolari protocolli Internet OpenID e OAuth. Il primo protocollo viene utilizzato quando si cerca di accedere a un sito web usando le credeziali già create per i servizi di Google, Facebook o LinkedIn. Il secondo viene utilizzato quando si autorizza un sito web, una app o alcuni servizi con Facebook, Google +, ecc… senza rivelare di fatto la password e le credenziali a siti esterni. Questi due metodi vengono spesso usati insieme e, a quanto pare, potrebbero permettere ai cybercriminali di mettere mano sulle informazioni degli utenti.

Unified Communications, Globus, Stecker, Telefon

La minaccia

Su Threatpost sono disponibili maggiori informazioni tecniche sul bug e un link alla ricerca originale, in inglese. Ma andiamo la sodo e osserviamo come funziona un possibile attacco e quali sarebbero le sue conseguenze. In primo luogo, affinché si verifichi il problema, un utente dovrebbe visitare un sito di phishing dannoso dotato del tipico “Accedi con Facebook”. Il sito potrebbe assomigliare del tutto a un servizio popolare esterno, fingendosi e proponendosi come un nuovo servizio. Poi il vero Facebook, Google +  o LinkedIn lancia una popup che invita l’utente a inserire le credenziali di login e la password per autorizzare i servizi appena menzionati (e in teoria “rispettabili”) e permettere all’utente di accedere. Nell’ultima fase, l’autorizzazione a usare il profilo viene inviata a un sito diverso (di phishing), “redirezionando” le informazioni in forma impropria.

http://blog.kaspersky.it/facebook-openid-oauth-vulnerabili/3639/

Advertisements
This entry was posted in Computer Security and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s